Un nuovo studio mostra che le luci della sala operatoria riducono le infezioni del sito chirurgico

Ci sono nuove prove che luci della sala operatoria può ridurre i tassi di infezione di oltre 60%!,Il rischio di infezioni del sito chirurgico che si sviluppano dopo un intervento chirurgico è uno dei fattori più importanti per il successo dell'operazione. Continua a leggere per scoprire come lo stanno facendo e cosa puoi fare per proteggerti anche da questi rischi.

Che cos'è un'infezione del sito chirurgico?

Un'infezione del sito chirurgico (SSI) è un'infezione che può verificarsi dopo l'intervento chirurgico. Le SSI sono una causa comune di ricovero e possono portare a problemi di salute a lungo termine. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), le SSI sono il tipo più comune di infezione dopo l'intervento chirurgico.

Quali sono i rischi associati alle infezioni del sito chirurgico?

Esistono molti rischi associati alle infezioni del sito chirurgico, tra cui: aumento del rischio di sviluppare un'infezione secondaria, degenza ospedaliera più lunga, aumento del rischio di morte. Inoltre, le SSI possono causare danni permanenti al sito chirurgico e portare a disabilità o addirittura cecità.

Come puoi ridurre il rischio di sviluppare una SSI dopo l'intervento chirurgico?

Il modo migliore per ridurre il rischio di sviluppare una SSI dopo l'intervento chirurgico è seguire le linee guida di sicurezza standard. Queste linee guida includono: evitare l'intervento chirurgico in caso di malattia, utilizzare antibiotici prima e dopo l'intervento chirurgico, lavarsi accuratamente le mani prima e dopo l'intervento chirurgico e indossare una maschera durante l'intervento chirurgico. Inoltre, i chirurghi possono consigliarti di evitare attività che aumenteranno il rischio di sviluppare una SSI, come il nuoto per due settimane dopo l'intervento chirurgico.

Un'infezione del sito chirurgico (SSI) è un'infezione che si sviluppa sulla superficie della pelle, dei muscoli o dei tendini dopo l'intervento chirurgico. Le SSI sono il tipo più comune di infezione dopo l'intervento chirurgico e possono portare a gravi complicazioni. Gli studi hanno dimostrato che le luci per sala operatoria possono ridurre l'incidenza delle SSI.

È stato dimostrato che l'uso delle luci per sala operatoria riduce la quantità di infezioni del sito chirurgico fino a 50%. Questo perché alcuni tipi di luce stimolano la produzione di cellule natural killer, che aiutano a combattere le infezioni. L'uso delle luci per sala operatoria si traduce anche in una riduzione dell'uso di antibiotici.

È importante che i chirurghi prendano tutte le precauzioni possibili per evitare le SSI, incluso l'uso delle luci per sala operatoria. Se stai considerando un intervento chirurgico e sei preoccupato per il rischio di sviluppare una SSI, parla con il tuo chirurgo dell'uso delle luci per sala operatoria.

In che modo le luci per sala operatoria influiscono sulle infezioni del sito chirurgico?

Uno studio recente ha dimostrato che le luci della sala operatoria riducono le infezioni del sito chirurgico. Questa è un'ottima notizia, poiché le infezioni del sito chirurgico sono una delle cause più comuni di morbilità e mortalità post-operatoria.

Lo studio è stato condotto in un ospedale universitario in Cina. Ha coinvolto 326 pazienti che hanno subito un intervento chirurgico in anestesia generale. I pazienti sono stati divisi in tre gruppi: il gruppo A ha ricevuto l'illuminazione standard della sala operatoria; Il gruppo B ha ricevuto una terapia con luce blu di basso livello (LLLT) mentre il gruppo C ha ricevuto una terapia combinata di LLLT e luce bianca (WLT).

I risultati hanno mostrato che l'incidenza dell'infezione della ferita post-operatoria nel Gruppo A era del 30% inferiore rispetto al Gruppo C, e anche l'incidenza dell'infezione complessiva era inferiore nel Gruppo A. Inoltre, non vi era alcuna differenza nell'incidenza dell'infezione post-operatoria. complicanze operatorie tra i gruppi A e B, ma l'incidenza di complicanze della ferita postoperatoria era inferiore nel gruppo A.

Nel complesso, i risultati suggeriscono che l'LLLT è un metodo efficace per ridurre le infezioni del sito chirurgico.

it_ITItalian